venerdì 6 luglio 2012

Seppie saltate al Timo con Insalata di Riso Venere , Cannellini e Pomodori Pachino.


Oggi è una giornata no... quindi mi butto in cucina...almeno lì sono sicura di non dovermi arrabbiare!
Le foto di questa ricetta non sono affatto uno spettacolo , ma ultimamente ho cucinato a ore improponibili...con luce davvero fioca... ma l'importante è quello che si trova nel piatto infondo!


Ingredienti per due persone:

1 o 2 Seppie per un totale di 1 kg
140 g di Riso Venere
60 g di Fagioli Cannellini secchi
4 Pomodori Pachino
3 Foglie di Basilico
2 Rametti di Timo fresco
1 Bicchiere di Vino Bianco Secco
Olio Evo, Sale e Pepe qb

La sera precedente mettere i cannellini in una bacinella d'acqua.
Cuocere in anticipo il riso venere , che richiede almeno 35 minuti di cottura (a seconda della provenienza può tranquillamente arrivare a 45 minuti , ma sulle confezioni viene sempre riportato il tempo di cottura).
Scolarlo , passarlo sotto l'acqua fredda per fermarne la cottura, metterlo in una terrina e tenere da parte.
Quindi scolare i Cannellini lasciati in ammollo e cuocere anche quelli in abbondante acqua salata per 20 minuti . Scolarli e lasciarli raffreddare.
Unirli poi al riso venere e condire con olio,sale e pepe. Aggiungere le foglioline di basilico tagliate finemente e i pomodori pachino a cubetti . Lasciare riposare e insaporire il tempo di preparazione delle seppie .
Pulire la seppia dall'osso centrale lavorando sotto acqua corrente fresca.
Eliminare il nero (se volete potete conservarlo in frigo ben coperto per preparare in un secondo tempo un risotto , valutando che durerà al max 2 giorni) , il dente tra i tentacoli e gli occhi . Questa operazione potete farla fare anche dal vostro pescivendolo di fiducia.
Sciacquata bene la seppia tagliarla a listarelle sottili sottili e lasciare i tentacoli un pochino più interi , di modo che facciano il caratteristico ricciolo una volta messi in cottura.

Scaldare quindi una padella antiaderente (meglio se in ceramica) con un filo d'olio e saltare velocemente le seppie. Appena saranno dorate bagnarle con il vino e lasciar sfumare a fiamma alta fino a che non svaporirà tutta l'acqua di cottura.
Una volta asciutte aggiustare di sale e aggiungere il timo fresco.
Impiattare quindi l'insalata di riso venere e porvi sopra le seppie ancora calde o tiepide.







Ottima cenetta estiva . Leggera e Gustosa.




Un bel piatto mediterraneo , che sa di estate...semplice da preparare...



Con questa ricetta partecipo al contest di Le Pellegrine Artusi " Se Avessi un Ristorante"





Buon Appetito!!!!

5 commenti:

Ogni commento è un' occasione per conoscere nuovi appassionati e migliorarmi sempre . Grazie per esser passati di qui !